fbpx
Ballet

scuole di danza

Acquista i migliori accessori per la danza comodamente da casa tua.

La storia di Gloria

La storia di Gloria

Cara Ballet,
è da quando mia figlia aveva l’età di 6 anni che frequenta la vostra scuola di danza.
Infatti, già a quell’età aveva espresso il desiderio di fare danza come attività sportiva. Un collega di ufficio della mamma ci aveva parlato di questa scuola, e noi, non avendo alcun altro riferimento, abbiamo seguito il suo consiglio e l’abbiamo portata da voi. La nostra intenzione come genitori era fare in modo che mia figlia trovasse un ambiente sereno e tranquillo e che facesse qualche sport al di fuori della scuola; eravamo certi già allora che non sarebbe diventata la nuova Eleonora Abbagnato (anche perchè, allora, le attività sportive potrebbero essere praticate solo dallo 0,000001% della popolazione).
La sua preferenza, già a quell’età, era di provare a seguire danza moderna. Appena entrata nella vostra scuola, ha subito conosciuto la sua insegnante di danza Letizia, con la quale ha subito creato un bel feeling. Però, non avendo coetanee con la medesima voglia di imparare questa disciplina, è stata inserita in una classe con studentesse di età superiore.
Questo, grazie al lavoro e alla dolcezza di Letizia, non si è mai dimostrato un problema: infatti, lei è riuscita a farla integrare, senza farle provare alcuna remora trovandosi ad avere a che fare con ragazzine più grandi di lei.
Anno dopo anno, mia figlia è cresciuta, e ha avuto la possibilità e la voglia di mettersi alla prova in diversi concorsi (sia a livello di gruppo, sia a livello individuale). Come genitori, già questo era un passo enorme: infatti, anche noi avremmo avuto psicologicamente delle difficoltà oggettive a salire su un palco ed esibirci davanti a tanta gente. Invece, Gloria ha avuto il coraggio di provare e Letizia è riuscita a istruirla in modo da reggere la prova del palco e superando così tutte le sue paure; inoltre, è quasi sempre riuscita a soddisfare la sua insegnante. Anche per lei, infatti, vedere le proprie allieve raggiungere dei risultati brillanti in base alle proprie capacità deve essere un motivo di orgoglio e di soddisfazione.
Quest’anno Letizia aveva proposto a Gloria di fare anche un’esibizione da solista durante lo spettacolo di fine anno, però, come sappiamo tutti bene, il lockdown ha cambiato in modo radicale anche tutte le attività sportive. E devo dire che anche qui Letizia, con tutte le oggettive difficoltà del caso, ha provato (utilizzando la tecnologia) a fare delle lezioni a distanza (devo riconoscere che lei c’è riuscita prima dei professori di scuola media di Gloria, e non aggiungo altro).
Io non so cosa riserverà il futuro a entrambe; quello che so è che sono profondamente grato a Letizia per tutto il cuore e la passione che ha investito per far crescere Gloria in primo modo come persona (che è la cosa più importante) e poi come ballerina. Speriamo che l’anno prossimo riusciremo a recuperare tutto quello che ci è stato tolto nel 2020.
P.S.: Alice, non c’è stato mai stato verso di far provare a Gloria la danza classica……… non le è mai piaciuta! Che ci vuoi fare, nessuno è perfetto…….
Inizia a chattare
Scrivici su WhatsApp
Ciao!
desideri avere informazioni?